ALLONTANAMENTO PICCIONI

L'allontanamento definitivo dei piccioni da stabili e palazzi nel Nord Ovest.

S.I.A. Disinfestazioni si occupa dell'allontanamento dei piccioni da stabili e palazzi. La presenza di volatili negli ambienti urbani costituisce un problema sempre maggiore che spesso rischia di essere sottovalutato.
Molti non sanno che è importante sapere che questi animali possono determinare il diffondersi di malattie, se non tenuti sotto controllo. Per evitare pericolosi focolai di epidemie è indispensabile proteggere gli ambienti dove viviamo effettuando operazioni di allontanamento eseguite da professionisti preparati.

Sistemi per l'allontanamento dei Piccioni .

Il piccione è tra i volatili molesti quello che crea le maggiori preoccupazioni nell'ambiente urbano in quanto oltre che a deturpare immobili e monumenti è portatore direttamente o indirettamente malattie.
     Inoltre, associata alle colonie di volatili è sempre la presenza dei loro ectoparassiti (zecche, acari, cimici), che spesso causano infestazioni all'interno di edifici ove sono posti i nidi. E' questa una fonte di seri problemi igienico-sanitari, essendo questi insetti vettori di gravi malattie infettive oltre che potenziali parassiti dell'uomo.
    Un controllo accurato della presenza dei piccioni su stabili, palazzi e monumenti, è quindi da ritenersi doveroso dal punto di vista igienico in primo luogo e per la salvaguardia del patrimonio monumentale, ridotto per buona parte in condizioni disastrose per causa loro.

Nell'iniziare una campagna di controllo sui piccioni, bisogna tenere presente l'aspetto giuridico che li riguarda: essi sono considerati dalla legge n° 968 del 27/12/1972 "bene ambientale" e "bene indisponibile dello Stato". In pratica, senza permesso delle Autorità competenti, questi volatili non possono essere né catturati, né sterilizzati e tanto meno avvelenati o sterminati, ma nessuno si può opporre all'uso di mezzi innocui per il loro allontanamento da case, stabili, monumenti, ecc

Di notevole importanza per una buona riuscita del programma di allontanamento dei volatili molesti, ad esempio da un palazzo, è innanzitutto lo studio delle loro abitudini (dove hanno nidificato, se hanno accesso al sottotetto, se oltre ai punti abituali d'appoggio ne abbiano altri, ecc.). Successivamente, anche in base alla metratura ed alle caratteristiche delle zone da proteggere, si valuterà quale tra i mezzi a disposizione debba essere adottato o se sia necessario un loro utilizzo congiunto (come ad esempio l'installazione di impianto elettrostatico a protezione della zona perimetrale del tetto e dei canali e la chiusura degli accessi al sottotetto con reti fisse e inamovibili).

    Grazie alla nostra esperienza ventennale sul campo siamo in grado di suggerirvi la metodologia di intervento più efficace per la risoluzione del vostro problema. 

 POSIZIONAMENTO DI DISSUASORI MECCANICI: 
Il loro principio è quello di pungere senza ferire il volatile, dissuadendolo così dal sostare sulle superfici su cui è stato posato il dissuasore. Sono costituiti da una base in acciaio inox o in PVC sulla quale sono montati degli spilli in acciaio inossidabile; disponibili in diverse forme (singoli, multispilli, doppi, a ventaglio, a semi-ventaglio) per rispondere alle varie esigenze, sono resistenti a lungo alle intemperie ed alle diverse temperature. Inoltre si possono fissare su tutti i tipi di materiali mediante l'utilizzo di silicone (dimostratosi, dopo numerose prove di laboratorio, il più idoneo tra diversi tipi di colle in quanto garantisce una perfetta aderenza della base al supporto) oppure di viti o chiodi per i quali la base è fornita di appositi fori. Questo metodo di allontanamento dei piccioni prevede innanzitutto la scelta, tra i diversi tipi di dissuasori, di quelli che meglio rispondono alle caratteristiche (profondità, larghezza, estetica, eventuali rotondità) di ciascuna delle zone da proteggere. Si procederà poi alla preparazione di queste ultime attraverso l'asportazione meccanica delle polveri e delle incrostazioni di guano nonché alla spazzolatura con spazzole non graffianti. Queste operazioni risultano essere le più importanti in quanto una superficie non sufficientemente pulita potrebbe compromettere la perfetta aderenza della base dei dissuasori alla superficie. L'ultima fase consiste nella posa in opera dei dissuasori mediante un'accurata stesura del silicone sia sulla superficie da proteggere che sulla base del dissuasore. 

INSTALLAZIONE DI IMPIANTO ELETTROSTATICO ANTIPICCIONI: 

Consiste in un'apparecchiatura elettronica (centralina) alla quale è collegato un cavo conduttore in acciaio inox in grado di trasmettere una leggera carica elettrostatica ai volatili: tale impulso, assolutamente innocuo, è comunque sufficiente ad allontanarli definitivamente dall'area protetta. Il cavo conduttore viene posizionato lungo le zone che si vogliono proteggere (canali perimetrali, colmi, travature, marcapiani, capitelli) mediante l'ausilio di supporti in naylon trattato ai raggi UVA e resistenti sia al gelo sia a temperature fino a 75 C°. E' un sistema sicuro in quanto dotato di un sistema di autoprotezione contro scariche elettriche, sovralimentazione e corto circuito secondo quanto disposto dalle normative CE. Il suo utilizzo è consigliato quando la zona da proteggere è vasta (>100 metri lineari ad esempio il tetto di un’abitazione, di un palazzo, di un capannone o una Chiesa) per sfruttare al massimo le potenzialità della centralina elettrostatica così da ammortizzarne il costo. Tra i vari sistemi antipiccioni disponibili è quello che offre maggiori garanzie in termini di risultato e di durata nel tempo. 
 POSIZIONAMENTO DI RETI FISSE:

Le reti vengono utilizzate quando si vuole impedire l'accesso ai piccioni in determinate zone come nicchie, aperture nel sottotetto, corti interne o ancora per la copertura dei tetti in modo da evitare che i volatili possano danneggiare l'integrità delle tegole. Possono inoltre essere utilizzate come completamento degli altri metodi. Vengono fissate alla zona da proteggere con l'ausilio di un cavo di tensione a sua volta supportato da fissaggi. Hanno una garanzia di durata decennale ed il loro costo è contenuto.
PULITURA E DISINFESTAZIONE/DISINFEZIONE DEI SOTTOTETTI:
Sebbene non rappresenti un metodo di allontanamento dei piccioni, è bene tenere presente questo tipo di intervento in quanto spesse volte all'interno di un sottotetto, luogo di nidificazione oltre che rifugio per i volatili, si possono sviluppare infestazioni dovute ai parassiti che veicolano sui piccioni come zecche, pulci, ecc. e agli agenti patogeni che si trovano nei loro escrementi. Questo intervento consiste innanzitutto in una prima disinfestazione/disinfezione così da inertizzante il materiale (costituito prevalentemente da guano e carcasse di piccioni) che verrà poi rimosso ed asportato durante la pulitura. Verrà poi effettuata un'ultima ed accurata disinfestazione/disinfezione ed in ultimo verranno chiusi tutti gli accessi ai piccioni al sottotetto mediante il posizionamento di reti fisse (come sopra descritto).

Esempi di Ambienti PRIMA E DOPO il nostro intervento

Chiamaci al numero (+39) 0385 284146 per richiedere un sopralluogo senza impegno e gratis

Share by: